Il canto della balena - AMAT Lab

Il canto della balena

Amat

Questa volta gli Unconventional Singers sono a Siena, ospiti del Museo di Storia Naturale, con il concerto Il canto della balena, all’interno della Rassegna dell’Accademia dei Fisiocritici “Destatevi! Serate artistiche attorno al pozzo di scienza”. Inizio alle ore 21.30.

Musica e scienza è un binomio che può essere declinato sotto vari aspetti e che coinvolge  una quantità sorprendente di discipline,  tra cui la Matematica, la Fisica, l’Informatica, la Medicina, le Scienze naturali, ecc.  La Musica, infatti, secondo la cultura classica faceva parte del Quadrivio, insieme ad Aritmetica, Geometria e Astronomia. 

L’universo sonoro e l’uso che gli esseri viventi fanno del suono sono elementi molto importanti. Il mondo marino, poi, velato dal mistero degli abissi, ha sempre rappresentato una fonte di attrazione e nello stesso tempo di terrore da parte dell’uomo. I miti che sono nati nei secoli lo confermano: il canto delle sirene, tanto affascinante quanto temuto, ha un’origine reale: il mare è in effetti pervaso da miriadi di suoni, prodotti per la maggior parte dagli animali. In virtù del mezzo di trasmissione, l’acqua, vengono percepiti dall’orecchio umano come segnali “deformati” e particolarmente misteriosi. 

Il concerto si svolgerà alla presenza di Nereo, lo scheletro di balenottera conservato all’interno della corte dell’Accademia, e prevederà un’antologia per voci a cappella dal madrigale alla musica contemporanea; in apertura la dimostrazione di un esempio di canto della balena, realizzato grazie alla sovrapposizione delle varie voci. 

Arrow-up